Franco Brambilla

In copertina una Megattera di Mondo9, di Franco Brambilla. (Concessione dell’Autore).

Inutile ostinarsi a negarlo: Dario Tonani ha creato una nuova scuola di romanzieri italiani.

Anche se mi trovo spesso in difficoltà personale ad ammetterlo, ha certamente ragione lui: abbiamo prenotato per il prossimo mese una intervista con Dario, per cui non voglio esagerare nel nominarlo adesso, ma tutto ciò di cui questo articolo parla, nasce da lui.

In particolare nasce con i racconti e i romanzi relativi a Mondo9, un pianeta con tre lune, un deserto che apparentemente copre tutta la parte settentrionale del mondo e creature davvero stravaganti.

Se aveste delle riserve sulla tecnica di scrittura di Dario Tonani, sulla sua brutalità nel descrivere le persone, gli abitanti e la pseudo civiltà di Mondo9 dovete assolutamente ricredervi. Ho sentito con le mie orecchie uno stuolo di lettori nuovi, giovani, inneggiare a quella prosa.

Non analizzerò adesso il motivo, che rimando a quando Dario ci verrà a trovare.

Dario, pochi giorni fa definiva in una mail che mi aveva inviato, l’atmosfera di Mondo9 esattamente così:

Il mondo – e il suo futuro – sono cupi e plumbei, la nuove generazioni senza molte speranze, la tecnologia soggetta a derive pericolose. La paura domina. L’intrattenimento – tutto, dalla fiction al fumetto, dai videogiochi al cinema e alla narrativa – passa attraverso il degrado delle coscienze e degli ambienti.

Franco Brambilla disegna un "pettinatore."

Franco Brambilla disegna un “Pettinatore volante.”

Oggi però, voglio assolutamente prendere in considerazione un fattore che molto ha influito sul grande successo di Mondo9, cioè il disegnatore e illustratore Franco Brambilla che si è a sua volta innamorato di queste lande desolate di sabbia e ruggine.

I disegni di Franco e le sue copertine per Dario sono una delle cose migliori che lui abbia mai fatto: almeno questo è il mio parere.

Nel romanzo appena uscito Naila di Mondo9, Mondadori, è stata aggiunta una parte non secondaria, a fine romanzo, in cui compaiono diversi schizzi di Franco Brambilla che rappresentano cose e animali di quel pianeta spaventoso, ma solo per gli occhi dei non fan!

Nel suo Artbook, che può essere acquistato solo nei luoghi in cui Dario Tonani e/o Franco Brambilla fanno una presentazione, finalmente potremo vedere come se fossero veri i vari: “Arpioni”, “Pneumosnodi”, “Navi”, “Rugginatti”, “Fauna”, “Pettinatori”, “Uova”, “Flora”, “Ancore”, “Mechardionici”, “Avvelenatori”, “Bandiere”, “Mecharatt”, “Morbo” e “Polene.”

A casa di Franco ho potuto vedere questo libro e Franco mi ha disegnato un “Pettinatore volante” sull’ultima pagina: uno straordinario autografo.

Art Book di Franco Brambilla: Uova di Nave su Mondo9

Uova di Nave

L’Art Book è davvero splendido: belle le immagini, con cui è possibile vedere anche i “dietro le quinte.”  Molte immagini di copertine pubblicate, ma molte di altre copertine che non sono mai state pubblicate.

Poi ci sono tutte le cose strane di Mondo9, come nella figura qui accanto in cui si vedono le “Uova di Navi,”

Una nave prima o poi viene portata da uno “stallone,” sempre Nave, si capisce. A quel punto e in condizioni particolari, difficili da intuire e da vedersi, questa Nave depositerà delle uova. Le condizioni sono “difficili” da intuire, a meno di non chiamarsi Dario Tonani, o Franco Brambilla, naturalmente.

Mi ha detto Franco che questa è la schiusa di una famosa Nave, rimasta in panne nel deserto e al sole torrido di Mondo9. In un misterioso momento, in cui la nave deve restare sola con se stessa, essa ha deposto molte uova.

I “pulcini” non sono subito delle piccole navi, come si vede! Ma questa storia, credo, debba ancora essere raccontata.

Franco Brambilla ne ritrae la schiusa in queste pagine, uno dei momenti magici di questo pianeta e di questa rugginosa società.

Ma poi, sfogliando il bellissimo album viene da chiedersi che cosa fosse una misteriosa macchina vista altrove: “Una specie di motoretta sulla sabbia! Io avevo pensato che quello fosse un pettinatore…”

“Quale? Ah, no, no! Quello è un pneumosnodo, è evidente. Adesso nell’ultimo libro Dario lo ha fatto con i cingoli. Io non ce l’ho con i cingoli. Dovrò farne uno, prima o poi.”

Finirà che Dario Tonani e Franco Brambilla organizzeranno dei cosplay di Mondo9 attraverso ogni città d’Italia e del mondo e allora noi saremo là, per vedere cosa potrà mai succedere al metallo e alla ruggine..