Con Mary Robinette Kowal è facile divertirsi e lo sa bene chi ama i suoi  piacevoli e sorprendenti libri.

Attualmente sta scrivendo “The Spare Man,” (L’uomo di riserva) che è previsto in pubblicazione per il 2021 ed è anche impegnata nella revisione del romanzo The Relentless Moon, terzo libro della serie Lady Astronaut of Mars, in uscita per il 2020.

I primi due romanzi di Lady Astronaut erano The Calculating Stars (vincitore di Nebula, Hugo e Locus awards nel 2019) e The Fated Sky, di cui parleremo tra non molto.

Ma questa volta ha fatto di più, ha deciso di coinvolgere i suoi fan nel progetto di un nuovo romanzo che ora vi spiego meglio.

°°°°

Con una certa sorpresa, qualche giorno fa ricevo una mail da Mary Robinette Kowal che scrive testualmente:

Ti va di leggere? Ok, sono proprio io! Ho una novità! Qualcosa di interessante.

Sto scrivendo un romanzo. Ti va di fare il beta-reader?

Ho deciso di partecipare a NaNoWriMo, con un romanzo di fantascienza. Una storia a sé, non collegata a niente di ciò che ho già scritto.

Vorrei che qualcuno leggesse ciò che sto scrivendo, come fosse un test clinic per una nuova medicina. Voglio verificare se la storia produce l’effetto desiderato sui miei lettori, desidero soprattutto conoscere le loro sensazioni. Non servono consigli su come correggere una frase. Ditemi semplicemente come vi sembra la storia.

Quindi “Beta_reader“ che abbiano voglia di raccontarmi le loro sensazioni man mano che il racconto si sviluppa, con commenti tipo:

  • Stupendo (quindi sarà importante che io non faccia involontariamente correzioni proprio lì)
  • Mi annoia
  • Sono confuso
  • Non ci credo
  • Non andare oltre!! (una cosa molto importante da segnalare)

Ancora una precisazione: state leggendo una prima copia, per cui non preoccupatevi del linguaggio, a meno che la frase non vi risulti incomprensibile. Appena avrò finito il romanzo, metterò tutto a posto.

Dunque: prima di tutto è interessante che una scrittrice affermata si avvalga di un sistema nato prevalentemente per scrittori inesperti.

NaNoWriMo (National Novel Writing Month) è una organizzazione, che ogni anno indice una campagna di supporto, con inizio a novembre, per scrittori principianti, o professionisti, senza alcuna distinzione.

Sul sito è così spiegato :

Scrivere un romanzo può essere difficile, anche per scrittori esperti. NaNoWriMo vi aiuta tracciare i progressi, stabilisce i traguardi, vi mette in contatto con altri scrittori, facendovi entrare in una vasta comunità con eventi studiati proprio per garantirvi il completamento del romanzo. Ma la cosa incredibile è che è tutto gratis!

°°°°

Una volta accettata la sfida di Mary Robinette Kowal, ci troveremo di fronte ai primi capitoli  e non sarà facile capire esattamente cosa fare: io, per esempio, ho segnalato due errori di battitura, e mi sono preso una sgridata!

Al beta-reading si richiede semplicemente una serie di commenti sul gradimento o meno di ciò che legge.

Mentre il proof-reading, è il Correttore_di_bozze: cosa che qui non è affatto richiesta.

Al momento sono disponibili cinque capitoli, più un paio di altri scritti in lavorazione, che però si richiede espressamente di NON leggere.

°°°°

La storia è molto divertente: un’astronave da crociera, la Lindgren, in un futuro piuttosto remoto, trasporta tra gli altri, una bellissima e ricchissima coppia in viaggio di nozze: la signora Tesla Crane, e il signor Shalmaneser Steward, un investigatore.

Karaoke è il grande salone dell’astronave ed è decorato come un transatlantico della belle époque con grande ricchezza, enormi lampadari, scaloni dorati, ecc.

Improvvisamente, in quella sala piena di gente che si diverte, ecco trascinarsi a terra un uomo pugnalato a morte. Tesla immediatamente accorre in suo soccorso, ma la polizia, in grave ritardo, le fa sapere che il marito Shal è stato trattenuto, perché ritenuto l’assassino dell’ignoto viaggiatore.

Mary Robinette Kowal aveva già scritto altri racconti con contaminazioni tra fantascienza e poliziesco e uno lo avevamo pubblicato sul nostro sito.

Nei cinque capitoli, ci sono delle bellissime descrizioni ambientali, l’accenno a tecnologie avanzatissime come vari dispositivi, tra cui anche i telefonini, diventati piccolissimi e inseriti sottopelle.

Divertente il capitolo che narra di una telefonata dall’astronave, in viaggio verso Marte, a una avvocatessa sulla Terra: i ritardi di contatto creano un quadro esilarante, da una parte qualcuno parla di qualcosa  che l’altro ascolterà solo cinque minuti più tardi. L’intreccio assurdo di comunicazioni è reso benissimo, con effetti davvero spassosi.

Scriverò a Mary Robinette Kowal che mi è molto piaciuta questa scenetta, con una nota che gradirà: “Stupendo.”

°°°°

Apro una parentesi: forse non tutti sanno che in America è in atto una presa di posizione sui pronomi, diciamo così, sociali: pare che dopo aver bloccato termini come ‘di colore’ perché la buona etichetta prevede invece di usare ‘afro americano’, sia adesso in discussione anche ‘lei’, ‘lui’, ‘signore’, ‘signora’… In particolare i termini Mr (Mister) e Mrs, (Mistress) sono a volte contestati. Sembra che il modo educato di rivolgersi a un adulto sia ‘Mx’ (si legge Mix). Questo per evitare qualsiasi riferimento di genere.

A proposito di un battibecco tra la bellissima Tesla e i poliziotti: la nostra eroina si lagna del fatto che la interpellano chiamandola ‘madam’, lei sbotta “Ma come? Non sono abituata a tanta insolenza. Chiamatemi Mx.”

Ho fatto notare a Mary Robinette, in una mia nota, che “questo battibecco è divertente, ma ci saranno dei bei problemi quando si dovrà fare una traduzione, per esempio in italiano” ..mi risponde e leggo della severità nel tono: “Non è affatto divertente, è una convenzione sociale molto importante.” e mi spiega come questa sia una cosa molto seria per gli americani.

Molto bene: per il momento ho ricevuto un po’ di rampogne ma credo che l’avventura possa valere la pena.

Ora vi chiederete come si fa a diventare beta-reading per  Mary Robinette Kowal?

Esiste questa pagina del suo sito dedicata proprio alla registrazione per seguire le attività e le notizie su ciò che la scrittrice vuole fare e sta facendo. Provate anche voi, se siete interessati: naturalmente dovete sapere bene l’inglese!

Per ciò che riguarda The Spare Man, vi aggiornerò prossimamente.

Articolo scritto da