Dopo il primo episodio di “Piccoli editori crescono” dedicato alle Edzioni Pragmata, abbiamo il piacere si ospitare un’intervista con Luigi di Mieri, che ci racconta la casa editrice Inspired, una Azienda che svolge varie attività su Internet, anche se a noi interessano le scelte editoriali. Ringraziamo dunque molto Luigi di Mieri, che ci ha gentilmente accolti.

Grazie Luigi per la tua disponibilità. la prima cosa che vorrei tu condividessi con noi è che da quando faccio questo sito cerco un metodo per aumentare l’interesse dei lettori. I risultati non sono come li vorrei. Tu hai qualche formula magica da suggerire?

Magari! Una formula magica sarebbe molto utile a tutti e semplificherebbe di gran lunga il lavoro. Il consiglio migliore che posso offrire è di cominciare puntando su un target preciso cercando di coinvolgerlo con contenuti vari, interessanti e di qualità. Video ed immagini aiutano molto nella diffusione, come anche l’inserimento di parole chiave nei testi. Per il resto, i social sono il punto fondamentale da cui partire per divulgare i contenuti del sito.

Ad ogni modo, come vedi il mercato della fantascienza in Italia?

Purtroppo in Italia la fantascienza è sempre stato un genere di nicchia anche se negli ultimi anni grazie a molti film, serie tv, libri, videogiochi ed altro si è ampliato, aumentando la sua schiera di appassionati. Come amanti del genere fantascientifico, ci auguriamo anche noi che questa diffusione continui ad incrementarsi in maniera costante anche nei prossimi anni.

Ci parli della Casa Editrice? Chi siete, o chi sei! Siete un gruppo, o una sola persona? Insomma, hai capito!

inspired-edizioniSiamo un piccolo team di persone nato come sviluppatori di software, libri e siti web che poi ha deciso di sfruttare le proprie capacità in campo editoriale creando anche una casa editrice che pubblicasse libri in digitale per i dispositivi di nuova generazione (e-reader, tablet e smartphone). Questo dualismo di sviluppatori ed editori ci ha permesso di avvicinarci al mondo dell’editoria con uno stile “personale”, che differisce da altre offerte del mercato, focalizzato soprattutto su un numero di prodotti mirati che si distinguono per contenuti, cura della pubblicazione e strategie di diffusione. Questo si può già notare dalle copertine dei nostri romanzi, che richiamano sempre alcuni elementi rilevanti del libro.

Chi sceglie gli Autori e secondo quale criterio?

La scelta degli autori è mia e del mio socio e punta alla ricerca di scrittori che siano in grado di trasmettere, mediante il testo, delle emozioni realistiche coinvolgono e catturano l’attenzione del lettore, con l’obbiettivo di lasciargli una serie di sensazioni anche quando il libro è concluso. Ovviamente saper scrivere in maniera chiara, scorrevole e con un proprio stile è un requisito fondamentale per essere pubblicati.

Come avete organizzato il lancio di Fabio Carta?

Essendo Arma Infero una saga e non un singolo romanzo, abbiamo lavorato a stretto contatto con Fabio per cercare di coinvolgere da subito i lettori, attirando il loro interesse e la loro curiosità verso i suoi protagonisti e l’intero universo da lui creato. Per ottenere questo risultato, dovevamo mettere in gioco in prima persona Fabio Carta e la sua opera, anche attraverso un confronto diretto con blogger e lettori. Questa linea guida ha riscosso da subito un ottimo consenso sia fra gli amanti del genere che dai vari blog del settore.

Avete altri autori come lui da suggerire ai lettori?

Per ora, Arma Infero è l’unica saga del genere fantascientifico che abbiamo pubblicato, ma nel nostro catalogo ci sono molti altri titoli interessanti di vari generi come: “Ti Raggiungerò sulla Via delle Spezie”, una stupenda ed emozionante avventura ambientata nel 1700; “Un certo tipo di tristezza”, romanzo che esorta il lettore a riflettere sull’isolamento e la solitudine e lo sprona a reagire; “Assurde Cronache dell’Apocalisse”, che rivisita il concetto di zombi in maniera divertente ed assurdo; “The Order of Guardians”, primo volume di una saga fantasy in cui gli ideali di bene e male non sempre corrispondono a quello che ci si aspetta, ed “Isteria.com”, un thriller intrigante e giovanile che sconvolge le vite di alcuni studenti universitari. Abbiamo, inoltre, anche una stupenda fiaba illustrata “Pixies” edita in vari formati. Tutte le informazioni ed i dettagli sono ovviamente disponibili sul nostro sito ufficiale, di cui tu hai già fornito il link nella presentazione qui sopra.

Infine, parlami di te, o di quel che preferisci. Fammi stupire.

Sono da sempre appassionato di tecnologia ed amo in particolare il genere fantasy e fantascientifico, passioni che ovviamente influenzano i miei gusti in fatto di libri, film, serie tv ecc. Poter lavorare in Inspired, direttamente a contatto con queste mie passioni, è da sempre ciò che preferisco ed è il punto principale che mi sprona a dare il massimo e mi spinge a trasmettere questa mia energia anche ai miei clienti ed ai lettori dei nostri romanzi.

Grazie ancora Luigi e non dimenticare di farci conoscere i nuovi progetti.